Asciugatura borsa di pelle, come fare

By | 24/06/2018

Pioggia, incidenti o altre situazioni portano alla presenza di acqua sull’accessorio: come asciugare una borsa di pelle in pochi step senza danneggiare il materiale.

Borsa di pelle bagnata, i rimedi

E’ un classico: quando ci si dimentica l’ombrello, o quando le previsioni sbagliano, oppure quando i bambini si annoiano, possono veramente provocare dei danni, come versamenti nella preziosissima borsa in pelle. Una borsa di pelle bagnata è un danno, perché appunto è un materiale che assorbe e che può quindi presentare rigonfiamenti . Prima di tutto, non bisogna farsi prendere dal panico, bensì intervenire subito.

Purtroppo, per una bag danneggiata, on si può fare nulla. A meno che il calzolaio non compia un intervento drastico per sostituire la pelle gonfia.  Qualora si voglia degli accessori di pelle di qualità, le borse San Lorenzo sono la soluzione migliore, anche come rapporto qualità e prezzo. Ma come fare per asciugare questo indumento?

Tamponare la borsa bagnata

Il primo step da fare è usare un panno di cotone o di flanella morbido e asciutto, tamponando il tutto delicatamente e senza strofinare. L’umidità, così facendo, si assorbe e si toglie, ma strofinando si rischia di graffiare il tessuto. Meglio quindi far asciugare il tutto in maniera naturale e all’esterno. Se è possibile, l’aria aperta è un vero toccasana, ma non si deve esporre al sole diretto, perché il calore può rovinare e schiarire la colorazione del cuoio e della pelle in generale e degrada le fibre. Quindi, meglio trovare un posto all’ombra e magari con un po’ di venticello fresco. Ma è meglio non asciugarla completamente, per completare la routine al meglio. E’ vietato asciugare la bag con il phon, o mettendola sul termosifone, o vicino a una stufetta elettrica. Ogni fonte di calore può provocare danneggiamenti, soprattutto può lasciare degli sgradevoli aloni chiari o chiazze antiestetiche.

Come preservare la borsa di pelle dal bagnato

Una volta tolta l’umidità in eccesso, bisogna agire sull’accessorio con delicatezza, concentrandosi sulle aree che si sono bagnate molto. Esistono miscele di olio nutriente, balsamo per pelle, o prodotti specifici, che vanno applicati massaggiandoli e lasciandoli asciugare per diverse ore. Lo scopo è nutrire la pelle, ma anche reintegrare la protezione che il bagnato ha lavato via. E’ anche per questo che, per la normale pulizia della borsa in pelle, non vanno usati detergenti aggressivi, o  peggio, lavata con lo shampoo neutro.

Se si è a corto di oli o prodotti protettivi, la polvere di bicarbonato di sodio, talco o amido di mais applicata su tutto l’accessorio e fatta agire per una notte intera, farà le veci. Il giorno dopo diventerà una polvere giallastra che dovrà essere tolta con la spazzola con un panno asciutto. Quando la borsa è asciutta completamente, si può applicare un olio di lino che aiuterà a ridare il lucido all’accessorio e rafforzerà la struttura.

Per giocare d’anticipo, meglio comprare un prodotto impermeabile in spray specifico per la pelle, in modo da non dover effettuare tutte queste operazioni. Essi proteggono dall’acqua in maniera preventiva e la borsa non si rovinerà. In alternativa, la crema di cera d’api è una soluzione naturale che risulta molto efficace nell’impermeabilizzazione di questo materiale, oltre a nutrirlo. La borsa risulterà come nuova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *